Telefono erotico mistress

Telefono erotico mistress

Lo so da me che può passare come una forma di perversione, ma mi piace essere dominato da una mistress che mi ordina di sottopormi al ruolo di assoluto suo servo.
Ho iniziato a provare piacere dopo aver conosciuto il sesso e dopo aver avuto molte ragazze compiacenti. Mi piaceva scoparle ma poi restava come un senso di vuoto e sentivo di non essere stato del tutto gratificato.

899.61.61.61

Solo 73 cents al minuto (iva compresa) da tutti i cellulari

 

Clicca e accedi al servizio
0698379846
scopri come funziona
PayPal è usato da più di 100 milioni di utenti in 190 paesi www.paypal.com/it

899.61.61.61

Non riuscivo a spiegare la ragione dal momento che c’era stato un appagamento dei sensi…ma qualcosa non era completo.
Riuscii a scoprire cosa mi era mancato quando conobbi una donna attraverso un social. Era una bella signora passati i quaranta e con un bagaglio di esperienze sicuramente notevole. Era alla ricerca di un trentenne atletico e piacente e ci trovammo d’accordo quasi subito per incontrarci.

Telefono erotico mistressQuando fummo nell’intimità della sua camera da letto, rimasi folgorato dall’abbigliamento che indossava intimamente e che apparve in tutto il suo splendore quando fece scivolare il suo vestito a terra. Stivali neri sopra le autoreggenti che inguainavano affusolate gambe ben tornite, un corpetto di latex nero che metteva in mostra un seno prorompente su di un ventre piatto che si inarcava perfettamente proprio verso la fine disegnando un profilo perfetto. Lei prese un frustino e mi fece cenno di avvicinarmi in ginocchio comandandomi di leccargli gli stivali. Fu tutto così istantaneo e dalla sorpresa passai al vero godimento mettendomi al servizio di quella che, in quel momento, era la mia padrona.
Una vera illuminazione pervase la mia mente e compresi che il mio ruolo era quello di essere uno schiavo e ubbidire ad ogni comando che la mistress mi aveva intimato.
La mia vita cambiò repentinamente e mi misi in cerca solo ed esclusivamente di donne dominatrici e quando non ne avevo nessuna a disposizione, per godere da solo masturbandomi follemente, utilizzavo il telefono erotico mistress chiamando qualche 899 specializzato.
Non conoscevo quel servizio e, anzi, pensavo fosse una delle tante sirene messe a disposizione di clienti un po’ tonti pronti a farsi spennare solo per ascoltare una banale registrazione. Fu per curiosità, ma anche perché avevo bisogno in quel momento di essere dominato, che cercai in rete indicazioni per trovare un telefono erotico mistress di quelli che incominciano per 899. Composi il numero che avevo recuperato, e steso sul mio letto, incominciai ad ascoltare dall’altro capo del filo, una voce di donna improntata a comandare. L’intonazione stentorea, la sua voce roca, quello che mi ordinava, furono tutti elementi che scatenarono in me, la piacevole sensazione di stare a realizzare quello che avrei voluto: raggiungere quel limbo dove il piacere si confonde con la perversione e mi accorsi di stare ad abbeverarmi a quella voce che non chiedeva ma imponeva di fare. Il mio cazzo si indurì come sempre e chiusi gli occhi, immaginandomi la scena che stavo visualizzando all’interno della mia mente e che seguiva fedelmente quanto stavo ascoltando al telefono erotico mistress. Iniziai a prenderlo in mano pensando in quel momento di essere inginocchiato ai piedi della mia padrona desideroso di essere sottoposto alle peggiori umiliazioni che me lo facevano diventare sempre più duro.
Finalmente l’esplosione di sperma giunse liberatoria e posai il telefono pienamente soddisfatto di quella mia prima volta. Era stata un’azione di sesso virtuale ma pensandoci bene, avevo goduto materialmente grazie a quella telefonata. Da allora, divenni un assiduo frequentatore dell’899 di un telefono erotico mistress che utilizzavo quando non avevo vicino a me la mia padrona in carne ed ossa e desideravo godere. Una vera libidine da schiavo.

- Bella 899