Casalinghe al telefono

Casalinghe al telefono

hot-lineChi non ha mai sognato di parlare senza alcuna remora ed inibizione con una casalinga disinibita al telefono? Davvero pochi sono gli uomini che si farebbero sfuggire una tale occasione. Casalinga è sinonimo di donna matura, vissuta, esperta e per questo pratica. Una femmina che va subito al dunque, senza perdere tempo in inutili preamboli e banalità. Il lato feticista dell’uomo, la immagina come donna potenzialmente insoddisfatta del proprio menage e che sta alla ricerca di un altro uomo con il quale evitare banali conseguenze sentimentali per dedicarsi solo alla ricerca del piacere fisico che viene prodotto dal fare sesso.

899.61.61.61

Solo 73 cents al minuto (iva compresa) da tutti i cellulari

E di quel sesso, la casalinga al telefono vuole parlare e vuole raccontarlo: come le piace farlo, come desidera che sia fatto, quali sono i suoi sogni. E vuole esprimersi senza metafore e senza limiti perché di limitazioni ne ha fin troppe in casa e al telefono deve sfogarsi totalmente.
Ascoltare una casalinga al telefono che sia pienamente consapevole della sua femminilità e di come irretire e provocare un maschio, è qualcosa che apre sconfinati orizzonti all’interno di quella zona border line che rasenta il confine tra piacere e godere. Ed è proprio il godere che è la linea che si può oltrepassare con una semplice telefonata dove si ascolta in modo particolareggiato i vizi privati ed i sogni occulti di una donna che può farci volare via con la fantasia.
Per coloro che non hanno avuto mai modo di fare questa esperienza, è davvero una cosa consigliabile quella di ascoltare i racconti telefonici di casalinghe animate da voglie e desideri. Si apre un universo quasi sconosciuto al quale mai si penserebbe perché l’immaginazione delle donne di casa, sono totalmente disinibiti da non crederli reali. Ascoltando i loro racconti si animerà un poderoso desiderio di fare sesso con una di loro e certamente la nostra eccitazione sarà così evidente che accantoneremo da una parte il perbenismo e le inibizioni, per lasciarci andare ad un moto liberatorio che ci aiuterà a raggiungere quella forma di piacere sessuale che vorremmo condividere con la donna della quale stiamo ascoltando il racconto.
Ascoltando un primo racconto da una casalinga, saremo curiosi di sentirne anche un secondo da un’altra donna e poi un terzo: si animerà una teoria di situazioni che mai avremmo immaginato di ascoltare e delle quali vorremmo essere gli assoluti protagonisti.
E quando andremo a pensare ad una casalinga, la inizieremo ad immaginare sotto un’altra ottica e la sua vestaglietta di casa non ci impedirà di intravedere sotto, un intimo di pizzo nero trasparente che denota una voglia impagabile di essere presa selvaggiamente magari sopra al tavolo della cucina, mentre cuoce il sugo per il marito.

- Bella 899